Articolo di :

Giuseppe Maria Gnagnarella

Quei banchi all’aperto sotto il cielo di Roma 1024 631 Giuseppe Maria Gnagnarella

Quei banchi all’aperto sotto il cielo di Roma

Rosso…giallo…arancione… nella babele degli ultimi giorni io scommetto sull’azzurro del cielo di Roma che ha accolto i ragazzi della “Rete degli studenti” riuniti davanti a…

“ti ricorderai?..” un pomeriggio con Marco Santagata 1024 489 Giuseppe Maria Gnagnarella

“ti ricorderai?..” un pomeriggio con Marco Santagata

Voleva andare a Gerusalemme, ne avvertiva la necessità ed era incuriosito dal fatto che il Decano dell’Istituto Biblico Francescano fosse volato da Gerusalemme a Roma…

Forse non basta più ripudiare gli estremismi 1024 489 Giuseppe Maria Gnagnarella

Forse non basta più ripudiare gli estremismi

E questo è il tempo delle cattedrali La pietra si fa Statua, musica e poesia E tutto sale verso le stelle Su mura e vetrate…

Il sacrificio di Samuel Paty: ce ne siamo accorti in Italia? 1024 489 Giuseppe Maria Gnagnarella

Il sacrificio di Samuel Paty: ce ne siamo accorti in Italia?

Dedicato a Maria Teti, a Teresa Masciangelo, a Ericle D’Antonio… a Benito Lanci, a Giovanni Nativio e a mio padre, professore di latino, come professori…

dpcm: tra controllismi e mancata programmazione 1024 489 Giuseppe Maria Gnagnarella

dpcm: tra controllismi e mancata programmazione

“No, non ci sto!” ha gridato dagli studi di una popolare trasmissione televisiva il filosofo Massimo Cacciari. “Quanto andremo avanti con questo delirio normativistico? Basta…

…Si stava peggio quando si stava meglio? 1024 489 Giuseppe Maria Gnagnarella

…Si stava peggio quando si stava meglio?

Ma siamo proprio sicuri che si stava peggio quando si stava meglio? L’eco dei consigli distribuiti a piene mani da tv, riviste, giornali e siti…